Kit di videosorveglianza: la guida definitiva 2


Kit per la videosorveglianza? Una soluzione veloce, performante e semplice da scegliere e soprattutto da installare!

Ma come muoversi nel mondo dei kit per la videosorveglianza? E come valutare al meglio i vari aspetti: modelli, tecnologie, numero di canali e quant’altro? Con questo articolo guida proviamo ad aiutarvi con una panoramica completa sui kit di videosorveglianza per aiutarvi a scegliere la soluzione più adatta alle vostre esigenze!

KIT di VIDEOSORVEGLIANZA

INIZIAMO DALL’ANALISI DELLA TECNOLOGIA

Kit DI Videosorveglianza IP: tra i kit rappresenta probabilmente la variente tecnologica più valida in termini di rapporto tra prezzo e prestazioni. Basandosi sulla tecnologia IP, infatti, questo tipo di Kit per la videosorveglianza nasce per offrire una performance elevata a prezzi (anche se più alti di altre varianti tecnologiche come l’analogico) vantaggiosi. Quindi rappresentano la soluzione ideale quando le esigenze di qualità delle immagini acquisite sono più elevate, quando, per esempio, si devono riprendere e riconoscere visi, targhe o dettagli simili questa tecnologia consente sicuramente di farlo e sceglere un Kit IP rappresenterebbe la soluzione giusta valutando bene risoluzione e numero di telecamere in base alle specifiche esigenze qualitative.

Kit DI Videosorveglianza Analogico: sono la soluzione più scelta sul mercato dei Kit per la Videosorveglianza, in quanto è molto influente, rispetto alle altre possibilità in termini di tecnologie, il fattore prezzo. Infatti una kit analogico di videosorveglianza è ideale per chi ha un budget limitato ed esigenze qualitative non eccessivamente alte! Attenzione però, questo non vuol dire che la qualità di questo tipo di soluzione sia bassa. infatti, con telecamere analogiche 960h e soluzioni con telecamere CMOS e CCD, anche la tecnologia analogica consente una elevata qualità. I vantaggi di questa tecnologia sono quindi la semplicità di installazione e configurazione e costi contenuti per soluzioni che fanno ottimamente il proprio lavoro se l’esigenza è quella di videosorvegliare per esempio parcheggi, strutture o transiti senza particolari esigenze di dettaglio.

Kit DI Videosorveglianza HD-CVI: La tecnologia HDCVI consente una grande varietà di soluzioni, infatti troviamo KIT HDCVI 960p o 1080p. Inoltre possiamo anche optare per soluzioni con a bordo audio o focale motorizzata senza necessità di cavi supplementari. L’HD-CVI è una tecnologia brevettata da Dahua che ha portato per primo l’HD sul cavo coassiale, consentendo un grandissimo aumento in termini di performance e qualità dell’immagine acquisita.

Kit DI Videosorveglianza AHD: ne abbiamo parlato spesso (qui un articolo straordinario sull’argomento) e l’AHD è una soluzione tencologica nata come risposta a tecnologie come l’HDCVI (Dahua) e il TVI (Hikvision) quindi si basa sempre sul concetto di portare l’HD sfruttando il cavo coassiale. E tra i vantaggi maggiori di questa tecnologia troviamo sicuramente la completa compatibilità con telecamere di videosorveglianza analogica (il che implica anche la possibilità di pensare a Kit con tecnologie miste) e una maggiore facilità in termini di manutenzione.

COME VALUTARE QUALE KIT PER LA VIDEOSORVEGLIANZA FA AL CASO NOSTRO?

La prima cosa da valutare è quella relativa all’ampiezza dell’area da videosorvegliare e quindi al relativo numero di telecamere che dovremo utilizzare per adempiere al nostro scopo.

Scegliere la tecnologia da utilizzare è un passo fondamentale, ad esempio quella IP ci consente di alternare soluzioni con cavo di rete a soluzioni Wireless senza fili, ricordiamo sempre però, quando utilizziamo soluzioni filari di far passare il cavo in corrugati o canaline separate da quelle della corrente, onde evitare disturbi nel segnale.

Un impianto di videosorveglianza rimane acceso 24 ore su 24 è quindi necessario acquistare un registratore e un hard disk di elevata qualità, risparmiando magari su quella delle telecamere o evitando l’acquisto di un monitor che si può tranquillamente sostituire con una tv o un computer che hanno una uscita vga e hdmi.

E L’INSTALLAZIONE?

Per effettuare una corretta installazione occorrono i seguenti componenti: Un registratore che abbia tanti canali quante sono le telecamere che dovranno essere inserite; un hard disk, delle telecamere di un modello ben preciso (Dome, Focale Fissa, Varifocal, Bullet o di altra tipologia); Cavi e Connettori Video, Balun, Cavi di alimentazione, Alimentatore, Alimentazione telecamere IP, Cavo di rete, Pinza, Gruppo di continuità, Tester, Cartello di videosorveglianza.

Una volta reperiti tutti i componenti, effettuare il loro assemblaggio non sarà molto difficile.
Stendere bene i cavi senza lasciare nodi che potrebbero creare problemi di trasmissione del segnale, numerare i cavi sia in entrata che in uscita in modo da non fare confusione nei collegamenti.

A questo punto installiamo le telecamere, cercando di sistemarle nel modo giusto e con altezza consone alla zona che dobbiamo sorvegliare; è importante tenere conto dei punti di illuminazione notturna in zona e degli eventuali riflessi che potrebbero accecare la telecamera e renderla inerte.

Collegate le telecamere al videoregistratore sara necessario collegarle alla loro alimentazione, collegare l’Hard disk al videoregistratore e il sistema TVCC sarà completo.

Dove è presente il videoregistratore deve esserci una buona aerazione, lo stesso va configurato in tutte le sue funzioni, i cavi devono essere collegati bene in modo che il segnale non perda potenza, mettete un cartello che indica che quella determinata zona è videosorvegliata.
Con il vostro telefono cellulare potrete avere tutto sotto controllo grazie all’accesso da remoto.

Quindi non vi resta che fare un bel giro su Setik e scegliere, dopo aver consultato questa guida sui Kit Videosorveglianza, quello più adatta alle vostre esigenze! E non dimenticate che se non ce n’è nessuno in grado di soddisfarle vi basterà richiedere un preventivo affinché il nostro reparto tecnico trovi la soluzione più adatta ad ogni tipo di esigenza specifica.

Per maggio informazioni su come installare un kit videosorveglianza leggete la nostra esclusiva guida sugli impianti di videosorveglianza fai da te.